Nigeria: In un clima di tensione si eleggono oggi i Governatori.

mercoledì 27 aprile 2011 → 20:09 in Nigeria

Si eleggono oggi i Governatori in 23 dei 36 Stati federali. Terzo appuntamento elettorale in Aprile per la Nigeria. Si è votato in un clima di tensione, dopo la reazione violenta del nord all’elezione del Presidente Goodluck Jonathan. E’ in corso lo spoglio.
In un clima di tensione la Nigeria oggi si è fermata nuovamente per eleggere i governatori, ultima tappa delle elezioni che hanno avuto inizio il 9 aprile con il voto per eleggere l’Assemblea nazionale (NASS), seguite dall’elezione del Presidente il 16 aprile, con la reazione violenta del Nord che ha causato oltre 500 morti. Solo 23 Stati hanno votato per il governatore e i legislatori. Negli stati di Kano e Bauchi, le elezioni sono state rinviate al 28 aprile, dopo le violenze dei giorni scorsi.
Oggi sono anche stati eletti i Parlamentari in nove altri Stati, in cui le elezioni per i governatori si devono tenere il prossimo anno. Mentre altri due Stati, l’Anambra e l’Ekiti eleggeranno i nuovi governatori nel 2014.
Sono diversi gli Stati dove il risultato è molto incerto, in particolare per i governatori di Oyo, Ogun, Kwara e Niger.
Un massiccio dispiegamento di truppe è stato notato in alcuni stati.
Sia il Generale Comandante della 2 Divisione dell’Esercito di Ibadan, Muhammed Abubakar, che il il capo della polizia dello Stato di Oyo, Salihu Hashimu, hanno avvertito la gente di non fare nulla che possa ostacolare una consultazione pacifica.
”Le misure di sicurezza sono già approntate in diversi stati”.
“Gli agenti della sicurezza sono già in possesso della lista dei responsabili degli scontri nello stato di Oyo “hanno detto.
La polizia ha fatto sapere che ogni atto destinato a minare lo svolgimento pacifico delle elezioni non sarà tollerato.
In un messaggio la polizia ha avvertito i giovani per evitare che siano strumentalizzati da quei politici che vogliono vincere a tutti i costi.
L’affluenza alla urne e’ stata molto piu’ bassa rispetto alle presidenziali del 16 e alle parlamentari del 9 aprile; in compenso, come ha dichiarato il portavoce della Commissione elettorale nazionale (Inec), Solomon Soyebi, le amministrative “sono state le migliori per organizzazione, sicurezza e atmosfera pacifica”. “Non si sono registrati gravi disordini a parte episodi isolati e circoscritti”, hanno commentato le forze dell’ordine.
I risultati definitivi sono attesi per domani. In base alle prime cifre, si profila un avanzamento dei partiti di opposizione a danno del People’s Democratic Party (PDP), il movimento politico che ‘domina’ la vita politica nigeriana dalla fine della dittatura militare nel 1999. Anche questa volta il PDP e’ il partito da battere, forte del controllo di oltre due terzi degli Stati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • RSS A SUD

  • Porta Metronia Tags