Roma maratona 2012. I volti della sofferenza.

domenica 18 marzo 2012 → 23:29 in TheSbrocks

Roma maratona 2012


Non sono foto di professionisti della maratona ma di gente normale che partecipa alla corsa per il solo piacere di correrla, e magari finirla, anche con l’aiuto di protesi per chi non può correrla in modo normale… Tutto senza alcun ritorno concreto. In questi volti c’è la sofferenza vera, ma forte è la spinta della volontà di raggiungere un traguardo da raccontare poi agli amici ed ai familiari, oltre che a se stessi. Superare la soglia del dolore, aumentare la propria capacità di sofferenza per raggiungere un qualcosa di intangibile, un ideale, un sogno, un emozione. Un po’ di gloria. Guardatele perché in ogni volto c’è una storia ed ognuno la racconta a modo suo.
Le foto le ho fatte all’incirca al chilometro 41!
Roma maratona 2012, le foto

Tags: ,

4 commenti a “Roma maratona 2012. I volti della sofferenza.”

flash scrive:

no, quella della pace era un’altra. mi sembra che era quella dei “sette parchi” o qualcosa del genere. sì, voi andaste in fuga……ma da noi; già eravate infami.
Io poi mi rifeci l’anno dopo nella vera maratona di Roma. Arrivai al traguardo sui Fori Imperiali appaiato a Coen che allora era ancora il campione del mondo indiscusso degli 800 e dei 1500 (se la memoria non mi inganna….ma spesso lo fà). Solo che lui aveva fatto i canonici 42,400 (non era tra i primi) mentre io 22 tanto che la strada era divisa in due corsie ma uscimmo dalle due curve (diverse) appaiati ma solo il tempo per sentire dagli altoparlanti “eccolo, in dirittura d’arrivo….”. La folla applaudiva e tutti ci guardavano. Poi magari la realtà è che corremmo insieme, anzi solo paralleli per circa 1 metro, poi anche lui mi lasciò lì, senza più sguardi nè applausi.
Un attimo di gloria!
Rubata!

sirlad scrive:

Era la maratonina per la pace, l’anno non me lo ricordo, ma ricordo che feci di corsa da Porta Metronia a S. Pietro perchè arrivai appena appena in ritardo ..cci vostra.. Ma questo non pregiudicò il buon andamento della mia corsa, ripresi il fratello della Carlinghi che andò in fuga, come al solito, inutilmente!!
Fabbrì, carica sta gallery!!!

flash scrive:

scusa…ma le foto ndò stanno?

flash scrive:

già, come quella maratona (e chi si ricorda l’anno) corsa anche insieme a Corio. Io però perchè voi eravate scappati damò! Siamo arrivati senza una goccia di sudore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *