Per distrarre Edo

giovedì 18 settembre 2008 → 9:30 in Sport

Ho letto un interessante articolo su Internazionale (un settimanale davvero piacevole ) dove si parla di una squadra di calcio nata a Roma che fa giocare dei giovani profughi, scappati dal loro paese per motivi politici, in attesa di una sentenza che cambierà la loro vita. Edo, pensa come sarebbe bello avere notizie, foto e risultati di questi ragazzi che non hanno nulla ed ogni loro sogno è appeso solo al filo  della speranza.

34 commenti a “Per distrarre Edo”

edu scrive:

Io sò più modesto. Ma gioco meno. Le mie puntate sono da 6 Euro… ma ne ho prese 6.

Ardito scrive:

Non so chi offrira’ da bere ai gufi stasera, io ho già offerto un pranzo a Sirlad, sai com’è , ho vinto anch’io al picchetto,e non poca cosa..!!
Me so ripagato la vacanza..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Edo scrive:

Questo si può fare… finalmente con la foto. Tutti con… occhiale estivo… vorrà dire qualcosa ?

edda scrive:

questa sera offrirai da bere ai gufi!!

edu scrive:

Meglio minimizzare, co sti gufi.

fabrizio scrive:

manco tanto piccola 😛

Edo scrive:

O Laquaglia stasera ho fatto una piccola vincita al picchetto… sulle ali dell’entusiasmo….

Edo scrive:

Come scritto nell’altro post… tu li dai i numeri..ma non da oggi!!

sirlad scrive:

scusate, ho scritto il commento di risposta sull’altro post. Diceva: come scriveva Edda, i numeri! sono quelli a darmi la gloria..

Edo scrive:

Minaccai ?!!? Poveretto!!

fabrizio scrive:

sta bono robe’ che sei un ex, c’è scritto pure nelle tue note:
http://www.portametronia.it/author/sirlad/

sirlad scrive:

se proprio devo tirare indietro il braccio per James lo farò

fabrizio scrive:

meglio così, a maggior ragione deve vincere per non interrompere il momento positivo.

sirlad scrive:

mbe, dopo la cena a casa sua è tornato cosa viva!

fabrizio scrive:

Secondo me domani vince, a sorpresa, James

sirlad scrive:

Gran caliur! t’aspetto domani per somministrarti la solista susta..

Edo scrive:

L’ho letta caro Laquaglia ma sull’obbrobrio avevo sorvolato… ho detto… stanno a usa er linguaggio tennico…

fabrizio scrive:

Bbono edo, non critica’ pure la radio, è l’unica cosa che je piace a grimoli…

Edo scrive:

Ma n’se pò dì radio! Io sapevo che cjavevamo la radio.. no un (ho perso tempo pe anna a rileggelo) ..last.fm ….. ma piantatela!!!

sirlad scrive:

allora nemmeno l’hai letto il commento di Granalli..

edda scrive:

Edo sei un mito davvero !!! 🙂

fabrizio scrive:

La radio sulla destra del sito, pirlun! Guarda che te faccio ‘no screenshot!

Edo scrive:

Mo che è last fm?

edda scrive:

Per quanto possa valere dico anch’io la mia, vi sento sempre parlare di statistiche, numeri e cose varie sinceramente io concordo con Sirlad e con Fabrizio (non sono di parte). Il blog, e per me resta tale, è una piazza virtuale che permette l’incontro ad amici che si trovano anche lontani fisicamente. Non mi importa quante persone vengono a leggere i nostri articoli o a vedere le nostre gallerie fotografiche, mi fa comunque piacere se il mondo viene da noi ma non credo servano specchietti per le allodole e, a parte gli scherzi ben vengano tutti gli articoli di Edo, e credo sia giusto e sia anche ora che abbia un canale specifico, anche per il suo impegno. Ultima precisazione, last fm non credo sia l’unica vera buona idea!! e comunque è presente in tutti i canali o sbaglio?

fabrizio scrive:

Per iniziare mi sorge spontanea una domanda. Mi spiegate che differenza c’è tra un sito e un blog?
Detto questo passo a dire che quanto scritto da sirlad coincide perfettamente col mio pensiero: se scrivo o pubblico foto lo faccio per me e per i miei amici, tutto il resto non mi interessa. Per quanto riguarda l’eventuale rifacimento della homepage di cui parla edo nel suo commento posso dire che in realtà è già pronta (c’è una pagina di prova che si chiama test, non so se la potete vedere anche voi perchè non è pubblicata) ma non l’ho messa online non per pigrizia ma molto semplicemente perché non mi piace. Estrarre due post per sezione, come ci eravamo detti con edo, potrebbe essere un rimedio peggiore del male: una sezione sarebbe sempre la “prima” ed un’altra sempre ultima senza dimenticare, inoltre, l’ipotesi di sezioni aggiornate raramente (vedi bio e oltre) che avrebbero nella homepage articoli vecchi di mesi a danno di altre, aggiornate molto più frequentemente, (penso, ad esempio, alla possibile futura sezione Delta del Niger) i cui articoli sparirebbero rapidamente.
Grana’ de quello che dici tu è già pieno il mondo, da facebook in giù. Credo che su questo siano d’accordo tutti, nessuno qui ha mai avuto l’intenzione di fare un myspace de’ noantri…Questo è il sito, blog o come cavolo lo volte chiamare degli Sbroc(k)s e, per quanto mi riguarda, tale resterà.

Edo scrive:

Daccordo sulla precisazione. Ma il Grillo non aveva scritto sciocchezze.
(C.P.P.L.D.D.G- Edu Onlus)

sirlad scrive:

il sito è aperto a tutto il mondo, ci mancherebbe. E’ giusto che ognuno lo utilizzi come vuole. Ma io non utilizzo il sito per arrivare al mondo, se viene viene. Io utilizzo il sito per arrivare a noi. Ritengo che se fai qualcosa che è per te, allora rimane, se fai qualcosa solo per figurare, rimane per poco.

Edo scrive:

Sto col Grillo.
Caro Sirlad, il Grillo si è ripresentato bene, e lo saluto, non mi pare che abbia scritto cazzate.. anzi. Ci sono anche delle buone idee. Per esempio la Nigeria riempie molto spazio e questo potrebbe “inibire” qualcuno a mischiare … sacro e profano, ciò non toglie che secondo me è giusto continuare a fare “informazione” sul tema visto che siamo tra i pochi in Italia a farlo. All’estero sull’argomento scrivono The Guardian, New York Times, The Australian, Le Figaro ect. In Italia noi e Carta.
Sono daccordo con Grillo quando dice “un sito internet è aperto al mondo”, volenti o nolenti è così!
Dobbiamo coniugare, anzi Er Milanese deve coniugare tutto questo creando uno strumento che risponda a tutte le esigenze… anche quelle di Sirlad, con il quale non concordo quando ne ..limita l’utilizzo.
Sono comunque convinto che er Milanese lavativo ha già dimostrato di essere in grado di mettere “in campo” tutto quello che serve a stà caterva de sbroccati.
Complimenti ar Grillo e bentornato, lascia perde Sirlad, rosica perchè.. dice lui n’cià tempo pe seguì er blog… per cui.. critica. Stamo ancora a aspettà le foto de la Garbatella!

sirlad scrive:

Quello che sto per scrivere in questo commento vale per me e me ne assumo tutte le responsabilità:
a me del mondo del web non me ne frega niente, nel senso che non scrivo, non faccio post e non metto foto per attirare la popolazione del web. Se al web piace il contenuto di questo sito, o se volete chiamarlo ancora blog, va bene, altrimenti chi se ne frega. Chiaro! Il blog è diventato sito solo per avere più opportunità e mezzi tecnici e, condizione essenziale, direi indispensabile, sine qua non, è che il sito piaccia a noi che lo facciamo. E’ il web che deve venire da noi, non noi al web, come la montagna..
Ergo: Granalli, non scrivere cazzate e vieni a giocare domani sera che sei stato convocato, come da post apposito.

marco scrive:

Edu riprospetta scenari interessanti, già invocati da altri, per questo mezzo, che vivete ancora come un blog, quindi circoscritto e quasi privato (le teste non si cambiano), ma che in realtà è un sito internet aperto al mondo….La storia del Delta ne è un esempio.
Last FM, unica vera buona idea, dovrebbe essere tappetino discreto e sempre presente….in tutte le pagine. L’accesso ai Post, ed ai relativi commenti, ha bisogno di un filtro più visibile e personale, dovrebbe essere più pudico, un passo ulteriore da indagare, non essere sbattuto in prima pagina come nei blogs più beceri.

Penso a dei banners (uno per Sbroc(K)), con foto o ideogramma personale, , con sottosezioni per argomento, o personaggio, curato da chi lo anima, ( Es: banner Edo, si entra e lui anima quello che gli pare e se lo gestisce, con relativi links, comperso Delta, cavalli, Milan). Il fine è aumentare i contatti, se no bastava il blog di prima.
Qualcuno chiederà di entrare nel movimeto Sbroc(K)s ed aggiungere il suo banner.
Sarei anche più fedele al sito: chi clicca Roma deve trovare anche Portametronia. Quando vanno su Portametronia e vedono “The Sbroc(k)s on the Rocks on the roads again” si intimidiscono e non vanno a fondo. O si divulga o non si divulga.
Sempre con la supervisione del Master, s’intende.
Bacetti.

sirlad scrive:

Edda, l’idea del diversivo per Edu è buona, bisogna solo informarsi se tra i profughi c’è qualche nigeriano del delta…

edu scrive:

Mi rendo conto che visto l’andazzo del “grande calcio” il blog langue e giustamente si ricercano le alternative.
Ci vorrebbe una buona idea, io ho provato con l’ippica, tanto per evitare che la Nigeria diventi dominante nel sito, ma i risultati sono stati scarsi.
Lo scorso fine settimana caro Fabrizio ti eri impegnato a trovare delle soluzioni tecniche innovative che avrebbero dato più spazio al “resto”…. rimaniamo in attesa.
Nel frattempo, non avendo molto tempo, vi aggiorno, anche troppo sul Delta (non è che manchino le notizie…).
Certo che ci fosse un canale su cui scorrono gli aggiornamenti non sarei costretto ad invadere il blog in questo modo.
L’alternativa ? Ho pensato di fare un articolo a settimana sul Delta che riassuma quello che accade, ma anche questa è una …non soluzione, se nel frattempo non si parla di altro. Come risvolto negativo ha il fatto che perderemmo il “primato” consolidato sull’informazione dalla regione del Delta.
Devo dirvi che Doppiafila ha proposto di fare un vero e proprio blog sul “Delta”, magari collegato a Porta Metronia. Vedremo.
Intanto nella settimana ho letto due bei libri, argomento che potrebbe interessare i nostri Sbroock’s, ma non trovo il tempo per scriverne.
Il problema c’è caro Milanese e và affrontato seriamente. Uno: Non snaturare il sito e le ragioni per le quali è nato, due: sfruttare meglio quello che siamo riusciti a fare bene: Le gallerie foto e la Nigeria.

fabrizio scrive:

Già, questa si che sarebbe una buona idea. Allora da domenica Edo e Labbinda li vogliamo a seguire la Liberi Nantes F.C. con cronache, interviste e foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.